ISTRIA luglio 2017

Per riuscire a riposarsi e a divertirsi al mare la scelta migliore è una vacanza in compagnia, cosa che più volte nelle scorse estati abbiamo sperimentato con risultati sempre ottimi. Il gruppo è rodato e speciale: gli amici “Alberelli” con cui sappiamo di trovarci bene, con la particolare fortuna che sia i genitori che i figli quasi ventenni sono amici.

22 luglio – La premessa è ottima e si parte all’alba con le nostre 4 auto alla volta della CROAZIA. Tappa spezza-viaggio al CASTELLO DI MIRAMARE dopo aver percorso un tratto di costiera panoramica vicina a TRIESTE: spettacolare e maestoso a picco sul mare con bellissimo giardino nel quale passeggiamo in tranquillità godendoci l’arietta che dà refrigerio alla caldissima e soleggiata giornata. Pranzo con panini e macedonia in un bel bar all’interno del parco in relax e al fresco.

Decidiamo un percorso alternativo per saltare la fila alla dogana e per saltare l’autostrada a pagamento con vignetta in Slovenia: si rileva piacevole e scorrevole tra le verdi montagne e colline, attraversando bei paesini.

Arriviamo nel pomeriggio nella bella casa che abbiamo prenotato a qualche chilometro dal mare, precisamente a MAJAMAJOLA, una frazione di DIGNANO (VODNJAN in croato): si tratta in realtà di 2 ville vicine con 2 piscine, un bel parco in comune, molte camere, verande, lunghe tavolate esterne perfette per la nostra numerosa compagnia, ping-pong, bici, barbecue. Decidiamo che i ragazzi dormiranno in una casa e noi adulti nell’altra che sarà la base per colazioni, pranzi e cene tutti insieme. Mentre i giovani sguazzano in piscina e giocano a palla, noi andiamo a far la spesa per la truppa ed è sempre divertente arrivare alle casse con tanti carrelli stracolmi di generi “di prima necessità”.

Cena al vicino paesino sul mare di FAZANA, al RISTORANTE KONABA FERAL a base di ottimo pesce (antipasti di mare vari, risotti al nero di seppia, pasta allo scoglio, fritto misto) con un bel brindisi tutti insieme all’esordio della nostra vacanza istriana.

23 luglio – Colazione abbondante e siamo subito pronti ad approfittare della bella giornata di sole per raggiungere il capo che si trova a sud di Pola, la RISERVA NATURALE PROTETTA DI KAMENJAC. A PREMANTURA acquistiamo focaccia e frutta per il pranzo/pic-nic, paghiamo l’ingresso al parco (40 kune, cioè poco più di 5 euro ad auto) ed iniziamo ad esplorare  le insenature circondate da ombrose e profumate pinete, per poi fermarci alla SPIAGGIA MALI PORTIC protetti e in pace sotto la frescura dei pini tra le scogliere da cui tuffarsi in mare in un ambiente selvaggio e affascinante. Le ore passano velocissime in questo paesaggio incontaminato tra snorkeling, tuffi dalle rocce, escursioni alla vicina spiaggia di sabbia, giri in gommone di Manu, merende.

Aperitivo all’interno della riserva di Kamenjak al particolarissimo e suggestivo SAFARI BAR, vicinissimo al mare, ma inglobato nella foresta tra canneti e capanne, dove si cammina sulla paglia, i tavoli sono fatti di tronchi d’albero, ci sono scivoli di materiali naturali e altalene fatte con liane; è curioso e consigliatissimo. Torniamo a casa e ceniamo tutti insieme con pasta al pesce e zucchine, poi chiacchiere e risate fino allo sfinimento.

24 luglio – E’ un po’ nuvoloso ma il sole fa spesso capolino, decidiamo di trascorrere la mattinata al mare alla vicina SPIAGGIA DI PEROJ lunghissima con candidi sassetti e mare cristallino, costeggiata da una nuova ciclabile/pedonale di molti chilometri che arriva fino a Fazana: è una zona ancora poco conosciuta, poco frequentata e a noi piace moltissimo. Pranzo a casa con una bella pasta (ben 2 Kg!!!), relax in piscina e poi via verso la cittadina di ROVIGNO. Le previsioni del tempo non avevano mentito e appena arrivati al parcheggio inizia a piovere fortissimo tanto che rimaniamo in auto per mezz’ora indecisi sul da farsi; per fortuna il cambiamento è repentino, esce il sole e il cielo diventa terso. Ottima situazione per una passeggiata tra le viuzze dall’atmosfera e dal sapore veneziano fino al lungomare e al porto curiosando tra i negozi fino a raggiungere la sommità del promontorio, dove, dalla CHIESA DI SANT’EUFEMIA, ci godiamo uno splendido tramonto.

Cena di qualità al RISTORANTE TORKOLO a base di grigliate di pesce, calamari fritti e alla griglia, il tutto abbondante, ottimo, ben cucinato e con prezzi incredibili se paragonati ai nostri ristoranti (10 euro a testa!).

 

25 luglio – Emozionante l’esordio del mio compleanno con i ragazzi che mi vengono a svegliare con pane e nutella + candelina, sono meravigliosi e li adoro! Nuova spiaggia per la giornata di oggi: RABAC nel golfo del QUARNERO con ciottoli bianchi, acqua trasparente e un bel lungomare circondata da una vegetazione rigogliosa che fa sembrare il mare un’apparizione dopo una passeggiata in montagna. Sole, lunghi bagni, poi i ragazzi saltano e si tuffano dai gonfiabili che sono in mare. Verso sera ci attende una bella sorpresa: ci raggiunge a Pola Luca che ha viaggiato tutto il giorno in bus e che proseguirà la vacanza in casa con noi. Nell’attesa ammiriamo l’ARENA DI POLA, splendido anfiteatro romano, ben conservata e suggestiva.

Spesona di carne e tutti a casa per un’abbondante e gustosissima grigliata con i nostri Gabri e Bobo che si confermano esperti grigliatori (mi sa proprio che verranno assoldati anche per il barbecue di Ferragosto…)

26 luglio – Malgrado i volti assonnati e le conversazioni un po’ deliranti, la colazione in compagnia è sempre un bel momento e so che quando saremo a casa ci mancherà molto. Oggi vogliamo tornare alla tranquillità di PEROJ, alcuni di noi giocano a beach volley, facciamo lunghe passeggiate, bagni, ci fermiamo per un caffè al bar Paradiso, appena costruito (è una bella veranda in legno sul mare) con giovani ragazzi molto simpatici e gentili che lo gestiscono.

Pranzo a casa, tuffi in piscina e qualche pisolino e poi partenza con tappa veloce alla chiesa di SANTA FOSCA dove la leggenda dice che chi ha male alle gambe venga guarito, addirittura c’è chi arriva con le stampelle e va via senza;  tra di noi tra sciatiche, menischi e caviglie possiamo farci un pensierino….Per la serata arriviamo a POLA, dove numerose sono le rovine romane in buono stato di conservazione e carino è il centro storico con le sue vie piene di vita. Ceniamo a base di carne tra cui i tipici cevapcici (salsicciotti), serviti con pane tipo arabo e grandi birre, al RISTORANTE  KOD KADRE, all’aperto, spartano, ma con carni di ottima qualità, porzioni molto abbondanti e conto minimo. Rimaniamo piacevolmente sorpresi dal fatto che il CONCERTO DI STING che si tiene stasera nell’arena si può sentire benissimo anche appena fuori perché non c’è alcuna barriera. Io e Bobo abbiamo già visto un concerto di Sting 2 anni fa a Barolo e ci fa molto piacere risentirlo.

27 luglio – Tra le spiagge della zona una delle più famose è MEDULLIN, ma sinceramente ci lascia delusi, in particolare per la gran quantità di persone che ci sono (in effetti sono molte le case e gli alberghi vicini), anche se il mare è bello, pulito e cristallino. Giro dei ragazzi in pattino con lo scivolo, bagni, sole, pranzo in spiaggia.

Di ritorno a casa sostiamo a DIGNANO, caratteristico borgo istriano dell’entroterra, che ha la particolarità di avere molte case decorate con curiosi murales moderni. Qui chiacchieriamo con un anziano abitante, che in perfetto italiano confessa di sentirsi sempre legato all’Italia e si dichiara, come noi d’altronde, molto dispiaciuto del fatto che l’Istria non sia più italiana. Cena a casa, giochi da tavolo, carte, chiacchere…

28 luglio – Oggi abbiamo programmato un giro in barca e da FAZANA ci imbarchiamo tutti e 17 per visitare le ISOLE BRIONI, riserva naturale verde e con isole dalle belle insenature, dove si trovano ville di numerosi personaggi famosi e attori, ma anche di politici come Tito. Con la barca KRISTINA che ci ospita costeggiamo le varie isole fino ad arrivare a fermarci alla bellissima ISOLA DI SAN GEROLAMO, dove passeggiamo ma dove soprattutto ci rilassiamo facendo tantissimi bagni con maschere e pinne nelle cristalline acque, ricche di un’enorme quantità di pesci. Ci siamo portati l’occorrente per un pic-nic che gustiamo all’ombra dei pini.

 

Torniamo a Fazana e ci prepariamo per un tramonto da favola al porto di ROVIGNO. Brindisi di saluto all’Istria e cena ancora ottima al Torkolo con l’aggiunta questa volta dei gnocchi al tartufo, visto che il tartufo si trova parecchio in questa terra.

29 luglio – Anche al ritorno strada un po’ alternativa e sosta questa volta a TRIESTE con passeggiata in PIAZZA UNITA’ D’ITALIA fino al MOLO AUDACE e visita alla CHIESA DI SANTA GIUSTA.

Confermiamo l’ottima riuscita della vacanza per merito della splendida compagnia ben assortita, stare insieme è sempre bellissimo.

Viaggi (diari di viaggio)

Informazioni su bobiworld

Baba, medico nella vita con la passione dei viaggi, Bobo, medico nella vita con passione dei viaggi e della fotografia.. insieme bobi... vi presentiamo il nostro modo di esplorare il mondo con idee, impressioni, appunti di viaggio e consigli utili il tutto corredato dalle immagini scattate in giro per il mondo. Ci accompagna in questo "viaggio" nostra figlia Giada che metterà a disposizione di tutti i ragazzi le sue impressioni ed il suo punto di vista... buon divertimento!!

Precedente PUGLIA E MATERA  maggio 2017 Successivo BOSTON E NEW ENGLAND, OCEANO, FORESTE E UNIVERSITA' settembre 2017

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.