Iseo, Bergamo e San Pellegrino 2016

 

Ponte dell’8 dicembre propizio per una bella gita, approfittando delle giornate di sole e del clima relativamente mite. Io e Bobo vogliamo visitare il lago d’ISEO e dal paese di SULZANO, che è il più vicino all’isola al centro del lago, prendiamo una barca che in pochissimi minuti ci fa giungere a MONTISOLA. Il primo paesino è molto carino e il sole sarebbe una tentazione a rimanere seduti ad ammirare il lago, ma scopriamo che una bella stradina costeggia la riva per tutto il perimetro dell’isola, che è di circa 11 chilometri, noi non siamo mozzarelle e la passeggiata ha inizio. L’isola è vietata ad auto e moto e in questo periodo fuori stagione non è per nulla affollata, il panorama è splendido e la luce perfetta. Soste per assaggio del caratteristico salame di Montisola e dell’olio locale, sorpresa nel vedere il cartello “attenzione, attraversamento gatti” che in effetti sono numerosi e coccolati, lungo il percorso tra gli ulivi si trovano alcuni piccoli graziosi borghi e pesce lacustre posto ad essiccare al sole: atmosfera rilassante, scorci suggestivi e silenzio che domina. E’ ora di pranzo e ci facciamo tentare da un localino dove mangiamo all’aperto su una terrazza a pelo d’acqua con cigni e pesci che si avvicinano al tavolo (Trattoria la Spiaggetta), ottimi i casoncelli e le tagliatelle con il pesce di lago brindando con un buon prosecco.

Salutiamo a malincuore Montisola e ci avviamo in una zona suggestiva dove un percorso panoramico a piedi con vista lago ci fa raggiungere le PIRAMIDI DI ZONE, guglie alte anche 30 metri con curiosi massi in bilico, che ricordano i “camini delle fate” della Turchia. Da qui ammiriamo un bellissimo tramonto sul lago degno coronamento della giornata.

Abbiamo prenotato un hotel carino in riva al lago nel borgo di CASTRO (B&B VULCANO VILLAGE) dove ci collochiamo e poi raggiungiamo a piedi LOVERE, visitiamo il centro storico e ceniamo all’OSTERIA IL PAROL; buonissimi in particolare gli antipasti a base di pesci di lago.

9 dicembre – Al risveglio ci attende un’abbondante colazione a base di notevoli torte casalinghe con la luce del sole sul lago…passiamo al piccolo e incontaminato LAGO DI ENDINE e a BERGAMO ci troviamo con i nostri amici di Voghera con i quali avevamo deciso di visitare la città. Saliamo a BERGAMO ALTA con la caratteristica funivia. Gironzoliamo per le stradine della città visitiamo le chiese della piazza e la cappella Colleoni, curiosiamo nei numerosi e molto carini negozietti e ci godiamo la romantica atmosfera natalizia ammirando il panorama della valle con la nebbia che in questi giorni affligge la pianura. Pranzo tutti insieme in un ristorantino davvero carino e accogliente (Mimì) a base di squisiti casoncelli accompagnati dal buon vino locale Valcaleppio, che non possiamo esimerci dal comprare per gustare di nuovo a casa.

Salutiamo i nostri amici che ritornano a casa e ci avviamo verso la VAL BREMBANA, precisamente SAN PELLEGRINO, dove Bobo ha trascorso molte vacanze da bambino con i suoi genitori e dove abita ancora un caro amico, Gigi, con la sua splendida famiglia. Il paese è tornato da poco all’antico splendore dopo anni di decadenza grazie alla ristrutturazione e alla riapertura delle bellissime TERME poste in un antico elegante palazzo in stile liberty che si trova di fianco al casinò. Abbiamo prenotato l’ingresso per il tardo pomeriggio e sarà una bellissima esperienza di relax e benessere in una struttura estremamente pulita e curata, con un’immensa scelta di attività rilassanti dopo l’accoglienza dell’imponente ed elegante scalinata liberty: saune di ogni tipo, idromassaggi, bagni di vapore aromatizzati (anche al chinotto!), coreografiche vasche esterne dove rilassarsi godendosi la stellata, stanze del sale, del ghiaccio o del fieno, docce emozionali, vasche con cascate o con musica sott’acqua, sale di relax con materassi ad acqua, salotti con musica e camini bevendo tisane con vista sulla valle… ciliegina sulla torta l’eccellente APERICENA (compreso nel prezzo di ingresso) con abbondanti assaggi sfiziosi di qualità, compresi numerosi prodotti locali come il vino, acque e bibite San Pellegrino (naturalmente!), formaggi e salumi.

Rilassati e molto soddisfatti ci avviamo al vicino HOTEL AVOGADRO (che consigliamo).

10 dicembre – Ancora un bel sole ci accoglie al risveglio. Dedichiamo la mattinata a passeggiare per le vie di San Pellegrino con l’amico Gigi e la sua piccola simpaticissima figlia Sveva (più tardi troveremo la carissima Paola che ora lavora), andiamo a salutare la famiglia e poi tutti insieme a pranzo in un bel ristorante gustandoci le prelibatezze locali (casoncelli e polenta con cervo).

Un saluto ai nostri amici con la speranza di rivederci al più presto.

Info su bobiworld

Baba, medico nella vita con la passione dei viaggi, Bobo, medico nella vita con passione dei viaggi e della fotografia.. insieme bobi... vi presentiamo il nostro modo di esplorare il mondo con idee, impressioni, appunti di viaggio e consigli utili il tutto corredato dalle immagini scattate in giro per il mondo. Ci accompagna in questo "viaggio" nostra figlia Giada che metterà a disposizione di tutti i ragazzi le sue impressioni ed il suo punto di vista... buon divertimento!!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.